Jojo & Mickaela workshop urban kiz al Barcellona Temptation Festival 2018

Jojo & Mickaela hanno tenuto un interessante workshop di Urban Kiz al Barcellona Temptation Festival 2018. Sul beat del brano “Tarada” di X DJ Nice Life i due ballerini mostrano il lavoro svolto durante la lezione tenuta nella classe che vi ha preso parte. Escludendo l’ultima parte, frutto di diversi virtuosismi, proviamo ad analizzare qualche passaggio ricordando che questo stile necessita di una preparazione di base per lo stile Urban e una certa padronanza nella guida nel tradizionale.

Ricordiamo che Jojo possiamo trovarlo su questo portale con tre interessanti video pubblicati questa estate: una demo di urban kiz con Nima, uno stage di Fusion all’Afro Kiz 2018 e un workshop sui tricks.

Prima combo al 26” di media difficoltà con Jojo che bloccata la dama la si conduce a inclinarsi in avanti procedendo prima a sollevarle la gamba destra. Qui si sfrutta una connessione con la propria coscia sinistra per fornire un adeguato appoggio e l’inclinazione consentirà un più naturale scivolamento del piede sinistro o meglio la punta.

Al 34” invece un passaggio apparentemente semplice ma che richiede una cerca coordinazione ed equilibrio: scivolando indietro si mette la dama in condizione di scendere verso il partner ma bisogna essere bravi a farla girare per tempo e accompagnarla dolcemente alla risalita sfruttando la base del proprio petto piuttosto che le braccia che comunque devono sostenerla.

Jojo Mickaela Barcellona Temptation Festival 2018

Segnaliamo altre due combo, una più complicata perchè richiede una certa precisione nel movimento, l’altra più semplice se provvediamo a una buona conduzione.

La prima la troviamo al 1’02” quando da una posizione aperta donna la si porta prima a farle fare un passo avanto con la destra e sinistra quindi dopo li passo dietro di sinistro si sfrutta il tacco sinistro uomo per condurre la sinistra donna a un aggancio. Da qui con un gioco di torsione se senza cambiare inclinazioni si conduce la stessa ad agganciarsi con la destra come per avere un equilibrio sul rientro alla posizione di partenza quindi si frutta il piegamento della sinistra donna per tenere un gioco di equilibrio e poter così ripartire. Chiaramente questi passaggi richiedono delle competenze alla dama che in assenza delle stesse deve aver almeno provato un pò di volte questo passaggio dove è importante essere coordinate.

La seconda la combo la troviamo invece al 1’17” quando possiamo sfruttare un’apertura donna per farla camminare in avanti fino a bloccarle la sinistra prendendola dal ginocchio la sosteniamo anche con l’altro braccio dietro la schiena per condurla ad effettuare un piccolo scivolamento in avanti e in dietro come se indossasse dei pattini. Necessario mantenere una seppur minima sospensione da terra per consentirle di scorrere in modo più fluido e naturale. Lo spazio percorso è variabile, non è necessario che venga “trascinata” per troppo spazio, importante piuttosto che si vede l’effetto di blocco e slittamento.